Annalisa Marchionna

Presente remoto

Romania, zona rurale del Maramures, aprile 2015
Mentre l'occidente corre veloce, questa piccola regione alla periferia orientale dell'Europa sembra bloccata in un passato remoto. Manca quasi completamente la popolazione tra i 20 e i 45 anni, sono rimasti i vecchi e i bambini, e qualche coraggiosa famiglia che non vuole abbandonare la vita rurale. Tantissimi sono espatriati per lavorare all'estero, soprattutto in Italia e in Germania. Il Maramures è una terra bellissima, dove i pastori conducono ancora le greggi di pecore con i loro grossi cani, dove le donne lavano i pesanti tappeti al fiume, e dove tra vapori alcolici si distilla la grappa di mele, la Palinka. Forte è il senso di appartenenza alla comunità ortodossa, e la domenica tutte le famiglie si incontrano in chiesa per le celebrazioni che possono durare ore. Nei piccoli villaggi i morti sono accanto ai vivi, piccoli cimiteri sparsi dovunque rendono la morte meno brutta, e i vivi più a proprio agio nella cura delle tombe. Gente accogliente, che divide quello che ha tra un sorriso e un abbraccio, che spesso ha conosciuto la vita a occidente ma che ama tornare tra le proprie fredde e bellissime montagne. Nel mio lavoro mi sono concentrata sulla sensazione di passato che si avverte in quelle terre. Il tempo sembra congelato.

1 / 24 ◄   ► ◄  1 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Un uomo fuma in un campo innevato a Breb.
Maramures, Romania, aprile 2015
2 / 24 ◄   ► ◄  2 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Due contadini prendono da un covone la paglia necessaria al bestiame. Sullo sfondo la chiesa nuova di Breb.
Maramures, Romania, aprile 2015
3 / 24 ◄   ► ◄  3 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Una donna torna a casa dopo la funzione religiosa domenicale. Nonostante sia aprile il clima è rigido, e a volte nevica. Sullo sfondo la chiesa di Breb.
Breb, Maramures, Romania. Aprile 2015
4 / 24 ◄   ► ◄  4 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Maria e la sua amica si occupano tutto il giorno di distillare la Palinka, la grappa di mele. Nella piccola distilleria artigianale l'aria è calda e densa di alcool.
Sarbi, Maramures, Romania, aprile 2015.
5 / 24 ◄   ► ◄  5 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Lucretia ha 70 anni. Qualche mese fa si è rotta una gamba. Impossibilitata ad usufruire delle cure mediche si è affidata alla figlia, che ha il pessimo vizio di accumulare di tutto in casa.
Sarbi, Maramures, Romania, aprile 2015.
6 / 24 ◄   ► ◄  6 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Donne in preghiera la domenica che anticipa la Pasqua ortodossa.
Chiesa lignea di Breb, Maramures, Romania, aprile 2015.
7 / 24 ◄   ► ◄  7 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Dietro l'altare
Chiesa lignea di Breb, Maramures, Romania, aprile 2015.
8 / 24 ◄   ► ◄  8 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Vista del cimitero di Budesti dall'interno della chiesa lignea.
Budesti, Maramures, Romania, aprile 2015.
9 / 24 ◄   ► ◄  9 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Andrej, giovane falegname del posto, mostra la bellezza delle chiese lignee di Breb.
Breb, Maramures, Romania, aprile 2015.
10 / 24 ◄   ► ◄  10 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Dietro l'altare.
Chiesa lignea di Breb, Maramures, Romania, aprile 2015.
11 / 24 ◄   ► ◄  11 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Donne in preghiera la domenica che anticipa la Pasqua ortodossa.
Chiesa lignea di Breb, Maramures, Romania, aprile 2015.
12 / 24 ◄   ► ◄  12 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Le funzioni ortodosse possono durare ore. Donne fuori dalla chiesa nuova di Breb la domenica prima della Pasqua ortodossa.
Breb, Maramures, Romania, aprile 2015.
13 / 24 ◄   ► ◄  13 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Campi innevati e covoni.
Maramures, Romania, aprile 2015.
14 / 24 ◄   ► ◄  14 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Florin e i suoi compagni lavorano sui covoni di paglia. Si carica il fieno per gli animali che sono nelle stalle sotto casa.
Budesti, Maramures, Romania, aprile 2015.
15 / 24 ◄   ► ◄  15 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Tre pecore davanti casa.
Sarbi. Maramures, Romania, aprile 2015.
16 / 24 ◄   ► ◄  16 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Abitazioni e tombe si susseguono senza soluzione di continuità. Un uomo costeggia il cimitero della chiesa lignea di Breb.
Breb. Maramures, Romania, aprile 2015.
17 / 24 ◄   ► ◄  17 / 24  ► pause play enlarge slideshow
La casa dove vive la figlia di Lucretia.
Sarbi, Maramures, Romania, aprile 2015.
18 / 24 ◄   ► ◄  18 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Una donna prega inginocchiata nonostante il freddo e la nevicata in atto.
Chiesa lignea di Budesti, Maramures, Romania, aprile 2015.
19 / 24 ◄   ► ◄  19 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Modernità e tradizione. Alcune donne trasportano con un quad i tappeti che laveranno nel fiume.
Budesti, Maramures, Romania, aprile 2015.
20 / 24 ◄   ► ◄  20 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Bambini giocano all'uscita della messa domenicale.
Breb, Maramures, Romania, aprile 2015.
21 / 24 ◄   ► ◄  21 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Per lavare i pesantissimi tappeti che si trovano in tutte le case le donne sfruttano la forza dell'acqua del fiume, convogliata in una rudimentale lavatrice.
Budesti, Maramures, Romania, aprile 2015.
22 / 24 ◄   ► ◄  22 / 24  ► pause play enlarge slideshow
I carri servono per trasportare tutto. Qui, davanti a una casa in costruzione, il carro trainato da cavalli ha portato a destinazione il materiale edile necessario.
Budesti, Maramures, Romania, aprile 2015.
23 / 24 ◄   ► ◄  23 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Una donna cura una tomba nel cimitero di Sapanta. Questo luogo è molto conosciuto per le lapidi colorate e canzonatorie poste su ogni tomba. Sapanta, Maramures, Romania, aprile 2015.
24 / 24 ◄   ► ◄  24 / 24  ► pause play enlarge slideshow
Paesaggio innevato. Maramures, Romania, aprile 2015.
loading